Cronaca San Pietro in Cariano

Nuovi autovelox sulle strade, i vandali ne distruggono subito due

L'amministrazione del Comune di San Pietro in Cariano ha deciso di installare per le strade sei colonnine arancioni per i rilevamenti della velocità, ma alcuni vandali ne hanno abbattute subito un paio

Nuove misure del comune di San Pietro contro gli automobilisti spericolati: l'amministrazione ha infatti deciso di installare per le strade sei colonnine arancioni per i rilevamenti della velocità. E qualcuno, non molto d'accordo, ha già provveduto a distruggerne un paio.

POSTAZIONI SEMI-FISSE - Nel capoluogo le colonne arancioni si trovano in via Vecchia Valpolicella, tra il mercato cerasicolo e l'ex Lonardi, nella frazione di Pedemonte, alla strettoia di via Cadedé, dove il limite massimo scende a 40 chilometri orari, a San Floriano in via Valle di Pruviniano, sul rettilineo che scende da Valgatara e in centro a Corrubbio, tra i due semafori. A Bure invece ne sono state collocate due, lungo la provinciale della Valpolicella, in un tratto di strada su cui si sono già registrati incidenti gravi. “Si tratta di colonnine di supporto dell´apparecchio Autovelox o Velomatic”, spiega il comandante della polizia municipale, Francesco Bendazzoli, “in cui ogni tanto i vigli collocheranno l'apparecchiatura per una giornata, una mattinata o qualche ora, in base alla disponibilità del personale a disposizione. Non si tratta quindi di postazioni fisse a controllo remoto, ma di strutture da utilizzare come cavalletto per l'Autovelox o in sostituzione della vettura”

PRIMI ATTACCHI - Intanto contro i nuovi sistemi scattano già le polemiche, c'è chi, con non poca ironia, li chiama “autovelox in camicia” per sottolineare che si tratta solo di gabbie per contenere le apparecchiature, e c'è invece chi ha già deciso di passare ai fatti, senza scherzarci troppo su. Due delle colonnine arancioni sono state infatti divelte a poche ore dalla loro installazione. Alcuni vandali, nella notte, si sono divertiti a distruggere i “gabbiotti” arancioni e il Comune è dovuto correre subito ai ripari, sostituendoli in poche ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi autovelox sulle strade, i vandali ne distruggono subito due

VeronaSera è in caricamento