Scattano le nuove norme sul fumo. Multe salate e immagini shock sui pacchetti

Da domani, 2 febbraio, sarà vietato fumare in auto in presenza di minori o donne incinta e anche nelle aree all'aperto vicino a scuole e strutture sanitarie

Una nuvola di fumo al posto della pupilla, un uomo intubato sul letto di un ospedale, una donna che tossisce sangue. Sono alcuni esempi delle immagini shock che si potranno trovare sui pacchetti delle sigarette, immagini che copriranno il 65% delle confezioni. E questa è solo una delle novità che scattano domani, 2 febbraio, con l'entrata in vigore delle nuove norme che regolamentano il fumo e che recepiscono la direttiva europea sul tema.

L'obiettivo è disincetivare il tabagismo e quindi non si potrà più fumare nelle auto in presenza di minori e donne incinta. Vietato fumare anche nelle aree all'aperto vicino a scuole, università e strutture sanitarie. Nelle tabaccherie non si troveranno più i pacchetti da 10 sigarette e viene imposto il limite di 30 grammi alla vendita del tabacco sfuso.

Le sanzioni vanno da un minimo di 27 euro a un massimo di 275 euro, raddoppiabili se l'infrazione è stata commessa in presenza di minori di 12 anni e donne in stato di gravidanza. E multe fino a 300 euro per chi getta i mozziconi di sigarette per terra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 4 all'8 dicembre 2020

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento