Cronaca Peschiera del Garda / Via Miralago

Nuota dove è vietata la balneazione, recuperato e multato dalla Guardia Costiera

I militari sono intervenuti nelle acque del Golfo di Salò, sulla sponda bresciana, dove un bagnante aveva raggiunto a nuoto un punto potenzialmente pericoloso per la presenza di tante imbarcazioni da diporto

Salvataggio con multa per un bagnante che domenica scorsa, 29 agosto, è stato recuperato dalla Guardia Costiera del Lago di Garda nelle acque del Golfo di Salò, sulla sponda bresciana.

LA CHIAMATA E L'INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA

È stato un attento ed esperto frequentatore del lago a chiamare la sala operativa della Guardia Costiera domenica mattina. L'uomo aveva notato un bagnante che nuotava al centro delle acque del Golfo di Salò e quindi in una situazione di potenziale pericolo viste le numerose unità da diporto che gli navigavano attorno.
In pochi minuti, un'unità navale della Guardia Costiera ha raggiunto il punto segnalato, risultato poi essere sulla rotta che seguono in genere le navi da passeggeri tra Portese e l'approdo di Salò. I militari hanno individuato il nuotatore a rischio, lo hanno recuperato e infine trasportato sulla spiaggia di Salò.

LA SANZIONE

Una volta sulla riva, i guardiacoste hanno raccolto le generalità del bagnante e gli hanno spiegato che aveva corso un grosso rischio avventurandosi al di fuori della zona riservata alla balneazione. A carico del bagnante, i militari hanno elevato una multa di 172 euro per aver nuotato in specchi d'acqua antistanti gli attracchi delle unità in servizio pubblico e nelle aree di manovra.

I CONSIGLI DELLA GUARDIA COSTIERA

Dalla Guardia Costiera del Lago di Garda è stato ribadito ai bagnanti e agli utilizzatori di sup di non avventurarsi oltre la fascia riservata alla balneazione ed hanno aggiunto questi consigli utili:

  • è sempre meglio fare il bagno con un amico per non trovarsi da soli in caso di difficoltà;
  • anche se siete dei buoni nuotatori, non sforzate il vostro fisico;
  • non nuotare per lunghe distanze da soli per scongiurare situazioni di emergenza impreviste;
  • non fare il bagno se non siete in perfette condizioni psicofisiche;
  • non entrare in acqua dopo essere stato a lungo sotto il sole;
  • non entrare in acqua quando è esposta la bandiera rossa;
  • se non sapete nuotare, bagnatevi esclusivamente in acque molto basse;
  • non allontanarvi oltre le boe che delimitano la zona di sicurezza per la balneazione;
  • non allontanarvi dalla spiaggia usando materassini, ciambelle, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili, in particolare quando il vento spira da terra;
  • evitare di tuffarvi da pontili, dagli scogli o in acque basse;
  • consultate le ordinanze locali di sicurezza emesse dalla autorità competenti ed il testo unico della navigazione del Lago di Garda;
  • verificate preventivamente le condizioni meteo previste nella zona lacuale dove si vuole intraprendere la balneazione.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuota dove è vietata la balneazione, recuperato e multato dalla Guardia Costiera

VeronaSera è in caricamento