Dopo il nubifragio scattano le operazioni di verifica e messa in sicurezza di palazzo Barbieri a Verona

Questa mattina, sulla piattaforma, anche il sindaco Federico Sboarina e l’assessore ai Lavori pubblici Luca Zanotto

È iniziata questa mattina l’ispezione aerea di Palazzo Barbieri, per verificare i danni causati dal nubifragio di sabato scorso e mettere in sicurezza gli evetuali elementi a rischio. Le forti piogge, infatti, avevano fatto cadere alcuni frammenti delle colonne e dei capitelli che si trovano lungo la facciata monumentale. E sbriciolato in più punti il tufo. Già nel corso della notte del 6 giugno erano intervenuti i Vigili del Fuoco, e la domenica mattina l’area sottostante era stata transennata e inibita al pubblico per garantire l’incolumità delle persone.

Questa mattina, sulla piattaforma, anche il sindaco Federico Sboarina e l’assessore ai Lavori pubblici Luca Zanotto. Insieme ai tecnici sono saliti lungo la facciata del Palazzo per vedere di persona le parti più ammalorate. I tecnici hanno poi continuato il lavoro per il distacco mirato degli elementi pericolanti, che verranno conservati e successivamente riposizionati assicurandone la stabilità. I lavori proseguiranno anche domani, dopodiché dovrà essere predisposto un progetto di restauro dell’intera parte monumentale del municipio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Dopo il nubifragio scattano le operazioni di verifica e messa in sicurezza di palazzo Barbieri a Verona

VeronaSera è in caricamento