Nubifragio a Sanguinetto: la gente conta i danni chiedendosi chi debba pagare

Vigili del Fuoco e Protezione Civile hanno dovuto lavorare fino a mezzanotte per liberare le ultime cantine e garage dall'acqua e il fango che vi erano penetrati

Nelle ore successive al nubifragio che domenica si è abbattuto sul comune di Sanguinetto, i residenti fanno la conta dei danni che, stando alle prime stime, ammonterebbero complessivamente ad una cifra che si aggira intorno al milione di euro. L'acqua e il fango infatti hanno invaso numerose abitazioni, costringendo i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile a lavorare fino a mezzanotte per liberare cantine e garage. 
L'Arena riporta alcune rilevazioni che avrebbero stabilito che nel pomeriggio di domenica quasi 200 millimetri di pioggia siano caduti a Sanguinetto: un quantità d'acqua scesa in pochissimo tempo che è riuscita a mandare in crisi la rete idraulica del paese, con fognature e fossati che non sono riusciti a farla defluire. 
Lunedì mattina quindi, buona parte degli abitanti si è data da fare per rimettere a posto ciò che era stato danneggiato dal maltempo, che si è accanito contro le abitazioni situate nella zona di via Pistore, via Trifoglio, via Masaglie e via Fabio Filzi, in totale un centinaio circa. Una volta liberate le strade, la gente si è occupata quindi di sistemare le proprie case, liberandole da tutto ciò che era stato travolto dal fiume di fango. Una ventina di persone hanno dovuto sborsare diversi soldi per poter utilizzare la propria auto, sommersa da più di un metro d'acqua, mentre moltissimi elettrodomestici (televisioni, computer, lavatrici, lavastoviglie ecc), mobili e suppellettili sono finiti in discarica perché resi inutilizzabili. 
La rabbia degli alluvionati ora si concentra sulle paratie dei fossati abbassate nei giorni precedenti, che avrebbero impedito all'acqua di confluire correttamente e c'è chi si chiede chi risarcirà tutto questo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento