Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Il maltempo flagella il Veronese: Zaia dichiara lo "stato di crisi" in Veneto

«Nel Veronese sono stati 164 finora gli interventi dei vigili del fuoco per allagamenti e alberi abbattuti dal vento», ha spiegato il presidente del Veneto Luca Zaia

«Ho provveduto a dichiarare lo stato di crisi per il maltempo che ha colpito tra sabato notte e domenica diverse aree della regione. Nel Veronese sono stati 164 finora gli interventi dei vigili del fuoco per allagamenti e alberi abbattuti dal vento, 157 quelli in provincia di Treviso». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, a fronte dei ripetuti episodi di maltempo che hanno condizionato nelle scorse ore diverse località venete e che rischiano, secondo le previsioni, di non essere tuttora conclusi.

«Ci sono stati molti danni per inondazioni, frane e grandine. Nelle prossime ore sono previsti ancora temporali anche localmente molto forti, - ha quindi aggiunto il governatore del Veneto Luca Zaia - per cui ho stabilito di tenere aperto il fascicolo sullo stato di crisi fino al termine dell'ondata di maltempo, per potervi aggiungere eventualmente altri Comuni che fossero colpiti nei prossimi giorni dai nubifragi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il maltempo flagella il Veronese: Zaia dichiara lo "stato di crisi" in Veneto

VeronaSera è in caricamento