menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nubifragio in provincia, ecco la conta dei danni: chiuso l'ospedale di Bussolengo

Nessun ferito dopo il violento temporale di questa mattina, ma sono moltissime le abitazioni finite sotto diversi centimetri d'acqua. Sommerso dalle piogge anche l'ospedale di Bussolengo, con diversi reparti allagati

La situazione a Verona e dintorni, dopo il violento temporale che ha colpito la provincia questa mattina, sembra essersi stabilizzata. Dopo i grossi rallentamenti sulle strade provinciali e sulla A4 causati dalla ridottissima visibilità, ora le automobili riescono a procedere con maggiore regolarità lungo le arterie territoriali, anche se non manca qualche disagio

La conta provvisoria dei danni sembra essere, almeno per il momento, meno grave di quanto ci si sarebbe aspettato, vista la violenza con cui pioggia e vento si sono abbattuti sul territorio scaligero. Il 118 segnala infatti che al momento non ci sono segnalazioni di feriti dopo il temporale. Possono quindi tirare un sospiro di sollievo tutti quelli che, vedendo la gran quantità di alberi e piante finiti sradicati dal terreno a causa delle brutali raffiche di vento, hanno temuto che qualcuno fosse rimasto colpito. Nonostante il gran numero di pali della luce abbattuti, cavi dell'alta tensione a terra e tegole precipitate dai tetti, pare che gli abitanti della provincia siano usciti illesi dalla tempesta: gli ospedali della provincia non segnalano infatti ricoveri, almeno per ora.

Diversa la situazione sul fronte allagamento: tantissime sono le case finite sotto diversi centimetri di acqua. Al momento i vigili del fuoco stanno cercando di far fronte alle moltissime segnalazioni e richieste d'aiuto, ma è probabile che per risolvere tutti gli interventi il 115 avrà bisogno di tutta la giornata. Caso particolare, e molto importante, è quello dell'ospedale di Bussolengo, che attualmente risulta chiuso per emergenza. Numerosi reparti dei piani inferiori sono infatti stati sommersi dall'acqua, e il personale sanitario si è visto costretto a chiudere i cancelli della struttura, attualmente non in condizioni di ricevere pazienti. 

Dal punto di vista viabilistico sembra che la situazione si sia sbloccata, con la circolazione del traffico che torna via via alla normalità, anche se qualche strada risulta ancora bloccata dall'acqua. È il caso, ad esempio, della tangenziale Est, che risulta bloccata causa allagamento all'altezza dello svincolo Pogliano – Montorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento