Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Di notte gli rubano la macchina ma i carabinieri la recuperano poco dopo

La vittima del furto è un 58 veronese residente a Vicenza, che nella notte tra martedì e mercoledì è stato svegliato dai militari che avevano fermato un 39enne serbo alla guida dell'auto che gli era stata data in comodato d'uso

In piena notte si è trovato i carabinieri davanti alla porta di casa, lui però non aveva fatto nulla: i militari infatti avevano recuperato il Range Rover che una ditta di noleggio gli aveva dato in comodato d'uso e che poco prima gli era stato rubato nel garage di casa. 

La vicenda ha avuto luogo a Vicenza, intorno alle 23.30 di martedì, quando una radiopattuglia ha intimato l'alt ad un serbo di 39 anni, incensurato, che stava percorrendo via Imperiali a bordo della jeep. L'uomo, una volta visti gli uomini dell'Arma, ha abbandonato il veicolo per cercare la fuga a piedi ma è stato inseguito e bloccato, per poi essere condotto in caserma. 

Secondo quanto riporta VicenzaToday, sul veicolo sono stati trovati i classici “ferri del mestiere” ma nessun segno di effrazione, mentre una chiave che sembrava l'originale era stata regolarmente inserita nel cruscotto. Il 39enne non ha voluto spiegare alle forze dell'ordine il perché si trovasse alla guida di quell'auto e il motivo della tentata fuga, con i successivi controlli che hanno permesso di appura che il Range Rover era stato affidato ad un 58enne veronese residente nel capoluogo berico. Resta da chiarire il mistero della chiave, visto che entrambe le copie erano ancora nelle mani del veronese. Probabilmente il serbo era riuscito in qualche modo a clonarla e ora per lui è scattato il fermo per pericolo di fuga: il navigatore dell'auto infatti era stato impostato in direzione di Trieste. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di notte gli rubano la macchina ma i carabinieri la recuperano poco dopo

VeronaSera è in caricamento