Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Via Pietro Rotari

Fornisce un nome falso al controllo, ma viene scoperto ed arrestato

Le verifiche dei carabinieri sono partite nella serata di mercoledì in via Rotari, a Verona, nell'area adibita a deposito di vagoni ferroviari in disuso. Il 45enne è stato portato in caserma, dove sono state accertate le sue vere generalità

Era la tarda serata di mercoledì, quando è scattato il controllo dei carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Verona nell'area adibita a deposito di vagoni in disuso di via Rotari, vicino alla stazione ferroviaria di Porta Vescovo. 
Diverse le persone identificate nell'occasione, tra le quali un cittadino tunisino di 45 anni. Questi ha tentato di fornire delle false generalità, senza però riuscire ad ingannare i militari, che lo hanno accompagnato in caserma dove in breve tempo hanno accertato la sua vera identità. È scattato così l'arresto con l'accusa di false attestazioni sulla propria identità a pubblico ufficiale: dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza, giovedì mattina è comparso davanti al giudice, che gli ha inflitto una pena di 9 mesi, salvo poi rimetterlo in libertà. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fornisce un nome falso al controllo, ma viene scoperto ed arrestato

VeronaSera è in caricamento