Alta velocità, anche i No Tav contro il ministro Delrio: "Solo propaganda"

"Il ministro sta facendo campagna elettorale - scrive Erasmo Venosi - Non ci sono i soldi e per i progetti bisognerà aspettare l'anno prossimo"

Verona è la prossima tappa della Tav che corre verso Est. Da Milano, l'alta velocità è arrivata a Brescia e il prossimo grande centro sul tracciato è il capoluogo scaligero.  Il ministro Delrio ha promesso entro la fine dell'anno la fine della fase progettuale della Tav da Brescia a Padova e si è preso le critiche del Movimento 5 Stelle che ha parlato di spot per il referendum costituzionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contro Delrio anche i No Tav veronesi che hanno riportato un intervento di Erasmo Venosi in cui si legge: "In 10 anni i treni ad alta velocità hanno trasportato 300 milioni di passeggeri, su un totale stimabile in 4.500 milioni. E i cui costi abnormi sono stati scaricati sul contribuente italiano. Il ministro sta facendo campagna elettorale, perché la delibera che rimette il vincolo all'esproprio per la Brescia-Verona è giustificata dal Cipe perché non ci sono risorse. La Verona-Vicenza è in fase di progettazione e prima del prossimo anno non si vedrà nulla. Straordinaria poi la cifra di costo della Verona-Vicenza: 2,4 miliardi di euro. La metà di quanto scritto nei documenti ufficiali. A tale squallido quadro fa da riscontro il silenzio di tutti i parlamentari veronesi rispetto alla pubblicazione del procedimento per il mezzo nodo di Verona, la cui documentazione è depositata sul sito del ministero dell’ambiente, ma sul sito non c’è alcuna documentazione, alla faccia della trasparenza e del principio di partecipazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento