rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Niente illusioni, i soldi non bastano

Il commissario vicario per l'alluvione Mariano Carraro lo ha messo in chiaro ai sindaci veronesi

Tanti soldi. Ma non abbastanza. Il commissario vicario per l'alluvione Mariano Carraro è stato chiaro con i sindaci dell'est veronese colpiti dall'alluvione. I primi aiuti arriveranno a ridosso di Natale, ma i cittadini non pensino che basteranno per tutti. Neanche i successivi. Gli aiuti, infatti, devono essere considerati un "contributo dello Stato per la riparazione dei danni". Quindi i costi che le famiglie hanno dovuto affrontare non saranno totalmente coperti. Consapevoli di ciò, molte persone sono già ricorse a prestiti di parenti e di istituti bancari.  "Non è il momento delle polemiche - commenta il sindaco di Soave Lino Gambaretto - dobbiamo continuare a lavorare tutti quanti per uscire dall'emergenza".

Anche sul fronte burocratico si registrano incomprensioni. Tante carte. Da compilare in fretta. Inevitabili quindi gli errori e le manchevolezze. Era indispensabile fare chiarezza, ma non è stato così. Alcuni Comuni, infatti, hanno fatto compilare dei moduli sbagliati ai cittadini, senza inserire numeri di codici fiscali e partita Iva. Questa mattina, dunque, i funzionari di alcune amministrazioni si sono ritrovati con parte del lavoro da rifare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente illusioni, i soldi non bastano

VeronaSera è in caricamento