Negrar, minaccia i vicini di casa per estorcere denaro. 45enne arrestato

L'uomo è un 45enne di nazionalità nigeriana, iniziali M.T.N.. Ha minacciato di morte una coppia di fidanzati. Per lasciarli in pace aveva chiesto 1.200 euro

I carabinieri di Negrar hanno arrestato un 45enne di nazionalità nigeriana, iniziali M.T.N., residente a Negrar. L'uomo è regolare sul territorio italiano ed è un venditore ambulante.

L'arresto è stato originato da una segnalazione fatta agli uffici dei militari da parte dei vicini di casa del 45enne, una giovane coppia di fidanzati. La ragazza, agitatissimo, aveva riferito che poco prima, sul pianerottolo della propria abitazione, era stata vittima di una grave minaccia di morte. Anche il fidanzato era stato minacciato nei giorni precedenti. Senza alcun motivo, il 45enne pretendeva 1.200 euro altrimenti avrebbe ucciso i due giovani. La coppia ha dichiarato ai militari di sentirsi molto intimorita dall'atteggiamento del vicino, il quale diceva di essere amico di persone molto pericolose. Per stare tranquilli, i due hanno comunque deciso di pagare 1.000 euro all'uomo, purché li lasciasse in pace.

I carabinieri hanno così organizzato un servizio di osservazione vicino al parcheggio di via Guido Ghedini a Negrar, dove il 45enne svolgeva la sua attività di ambulante. Il ragazzo minacciato è arrivato in scooter e si è avvicinato al nigeriano consegnandogli la busta contenente i mille euro. L'uomo si è lamentato con il giovane perché mancavano 200 euro e così il ragazzo gli ha promesso che gli avrebbe dato il resto successivamente.

Dopo aver visto tutta la scena, i militari sono intervenuti bloccando l'ambulante nigeriano e trovandolo in possesso dei mille euro estorti. Sono quindi scattate le manette per M.T.N., colto in flagranza del reato di estorsione. L'arresto è stato convalidato e il 45enne è stato condannato a un anno e quattro mesi di reclusione e ad una multa di 200 euro, con pena sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento