Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Corte Giorgio Zanconati, 1

'Ndrangheta nel Veronese, chiesti 8 anni di carcere per Andrea Miglioranzi

L'ex presidente di Amia Andrea Miglioranzi è accusato di corruzione e tentata turbativa d'asta, reati aggravati dall'aver agevolato l'organizzazione mafiosa scoperta attraverso l'inchiesta Isola Scaligera

Da un possibile patteggiamento alla richiesta di una condanna con pena di otto anni di carcere. Ha preso una piega poco favorevole il processo che vede imputato l'ex presidente di Amia Andrea Miglioranzi. Un processo nato dall'inchiesta ribattezzata Isola Scaligera, con cui sono state svelate attività illecite portate avanti dalla 'ndrangheta nel Veronese.
Miglioranzi è accusato di corruzione e tentata turbativa d'asta, reati aggravati dall'aver agevolato un'organizzazione mafiosa. Per il pubblico ministero, l'imputato è colpevole e dovrebbe essere condannato ad una pena di otto anni di carcere, come riportato su L'Arena da Giampaolo Chavan. Una richiesta che ha sorpreso gli avvocati difensori di Miglioranzi, il quale prima del rinvio a giudizio sembrava aver trovato l'accordo per un patteggiamento che gli avrebbe permesso di ottenere una sentenza più mite. Ora, invece, il rischio per una condanna severa si fa più alto per Miglioranzi.

Ed insieme a Miglioranzi è imputato anche l'ex direttore di Amia Ennio Cozzolotto per tentata turbativa d'asta, aggravata anche in questo caso dall'agevolazione di un'attività mafiosa. Per Cozzolotto, il pm ha chiesto una condanna di un anno e otto mesi.
La tentata turbativa d'asta di cui sono accusati Miglioranzi e Cozzolotto riguarda lo stesso episodio. Secondo la ricostruzione dell'accusa, Miglioranzi e Cozzolotto avrebbero favorito il centro Enrico Fermi (centro gestito da un presunto affiliato ad un clan della 'ndrangheta) per dei corsi di formazione antincendio. In cambio di questo favore, Miglioranzi avrebbe incassato tremila euro. Questi soldi, però, secondo i legali dell'imputato sarebbero solamente un prestito che l'ex presidente di Amia avrebbe poi saldato.

Pene più alte rispetto a quella richiesta per Miglioranzi sono state avanzate dalla pubblica accusa nei confronti di altri tre imputati, i quali avrebbero avuto ruoli rilevanti nell'ambito dell'intestanzione fittizia dei beni in favore dell'associazione 'ndranghetista veronese. Pene inferiori, infine, sono state formulate per altri quattro accusati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta nel Veronese, chiesti 8 anni di carcere per Andrea Miglioranzi

VeronaSera è in caricamento