Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Roma / Via Pasqualino Benedetti

Nonostante il divieto di dimora, nascondeva dell'eroina in casa a Verona

Sono state le segnalazioni di alcuni cittadini a mettere in moto la Squadra Mobile scaligera, che è riuscita a rintracciare l'uomo, già arrestato in precedenza in passato sempre per reati inerenti al mondo degli stupefacenti

Lo spettro dell'eroina continua ad aggirarsi per le strade di Verona, trovando però sempre l'opposizione delle forze dell'ordine, che nei giorni scorsi hanno inferto un altro colpo a questo mercato illecito. 

Sono state le segnalazioni dei cittadini a mettere gli uomini della Questura sulle tracce di Faouzi Oechne, cittadino algerino classe 1982, sul quale già gravava il divieto di dimora nel capoluogo scaligero, proprio per alcuni precedenti in materia di stupefacenti. E proprio queste segnalazioni sostenevano non solo che l'uomo fosse tornato a Verona, ma che si fosse anche rimesso in "attività". 
Gli uomini della Squadra Mobile, coordinati dal dirigente Roberto Di Benedetto, hanno poi scoperto che il 36enne aveva una compagna in città (anche se attualmente detenuta a Montorio) e hanno così dato il via ad una serie di appostamenti davanti al condominio di via Benedetti, nel quartiere di borgo Roma, dove la donna aveva il proprio appartamento. La mattina del 3 ottobre Faouzi è stato avvistato e fermato: nelle sue tasche era presente un mazzo di chiavi e gli agenti si sono messi così al lavoro per capire quale fosse l'appartamento in cui si era rifugiato. Nel frattempo il nordafricano, che già aveva violato il divieto di dimora, avrebbe negato di essere in possesso di sostanza stupefacente, ma quando le forze dell'ordine hanno perquisito la casa, hanno trovato 100 grammi di eroina avvolti in una coperta sul divano. Le operazioni poi hanno portato alla luce un bilancino di precisione, tre telefoni cellulari e 350 euro in contanti, ritenuti dagli inquirenti il frutto dell'attività illecita, dal momento che l'uomo risultava essere nullafacente. 

Per l'uomo sono così scattate le manette e dovrà rispondere di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, oltre che della violazione della precedente ordinanza. Successivamente il giudice ha convalidato il provvedimento ed ora l'uomo si trova nel carcere di Montorio. 

DSC_0285-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonostante il divieto di dimora, nascondeva dell'eroina in casa a Verona

VeronaSera è in caricamento