rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Napolitano, giro di visite nella due giorni non-stop

Capo dello Stato in citt: incontri con Zaia, Miozzi, Tosi. E domani il Vinitaly

Una città blindata per l’arrivo del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, così come blindate sono le indiscrezioni sul discorso inaugurale alla 44esima fiera di Vinitaly. Nell’antro della più importante fiera internazionale del vino e dell’enologia si sa che il suo intervento potrebbe riguardare l’economia dello stesso nordest considerato da tempo il motore trainante dell’Italia. Puntuale potrebbe essere la ripresa della situazione Glaxo, colosso farmaceutico che, qui a Verona, potrebbe chiudere lasciando a piedi 600 ricercatori.

Ad attendere risposte e rassicurazioni dal Capo dello Stato saranno le associazioni di categoria, Confcommercio, Confartigiani, Assindustria
, che da tempo chiedono a gran voce ammortizzatori e solleciti da parte del Governo per fronteggiare la crisi dei settori produttivi. Economia ma anche politica, dato che Napolitano dovrà confrontarsi con i risultati delle ultime elezioni e fornire qualche risposta a chi avanza tenacemente le ipotesi di un settentrione federalista come la Lega. E a testimoniare le richieste padane sarà attesissimo l’incontro con il neo governatore (proclamato ufficialmente ieri sera) Luca Zaia, che da palazzo Balbi ha già in cantiere un “nuovo periodo di riforme”. E proprio in queste ore la Prefettura ha chiuso le porte per un incontro privato tra i due rappresentanti istituzionali.

Ciò che si sa, per ora, è il programma delle sue visite a Verona. La vetrina migliore, quella del Vinitaly, giunge a corredo di una due giorni non stop a Verona per Napolitano, che, dopo i vertici regionali, sarà pronto ad incontrare nei corridoi di palazzo Barbieri alle 19, il sindaco Flavio Tosi, l’intera Giunta e i capigruppo consiliari. Sono attese per domani alle 9, poi, le strette di mano al palazzo Scaligero, sede della Provincia, nel quale Napolitano parteciperà al seminario sulla situazione economica scaligera, a cui parteciperanno esponenti delle categorie produttive ed economiche e responsabili delle organizzazioni sindacali.

Quindi, al Vinitaly, accompagnato dal Presidente di Veronafiere, Ettore Riello, visiterà alcuni stand e parteciperà all'Auditorium Verdi al convegno "Scenari e prospettive del mercato del vino italiano" organizzato da Veronafiere in collaborazione con la Fondazione Edison. Ed è Riello in persona a in graziare il Presidente per la visita: "La visita del Presidente Napolitano, la prima nella storia di Vinitaly, ci suscita grande gioia e profonda riconoscenza ed è una manifestazione di forte attenzione per un settore che rappresenta una delle eccellenze del made in Italy". Per il presidente dell'ente fieristico scaligero la visita del Capo dello Stato rappresenta, inoltre, "un esplicito riconoscimento del lavoro svolto da Veronafiere per far diventare Vinitaly il più grande salone del mondo dedicato al vino". Nel pomeriggio di venerdì il Presidente Napolitano incontrerà la redazione dello storico quotidiano "L'Arena". E, prima di lasciare Verona, visiterà la Basilica di San Zeno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napolitano, giro di visite nella due giorni non-stop

VeronaSera è in caricamento