Cronaca Chievo / Via Gardesane

Pioggia di multe in via Gardesane: un motociclista viaggiava a 135 km/h

Weekend di controlli per la Polizia Municipale di Verona, che ha sanzionato 28 persone nonostante la segnaletica di preavviso della postazione mobile: "L’obiettivo di agosto è quello di diminuire le infrazioni più gravi e sanzionarne gli autori"

Immagine generica

Percorreva via Gardesane alla folle velocità di 135 km/h, il motociclista fermato domenica mattina dalla Polizia municipale in uno dei controlli effettuati nel week end. Sulla stessa strada, nel fine settimana, sono stati sanzionati altri 28 automobilisti e motociclisti, nonostante la segnaletica di preavviso della postazione mobile, per complessivi 150 punti decurtati dalle patenti di automobilisti e motociclisti. Altri controlli notturni con il telelaser in circonvallazione esterna hanno portato ad individuare utenti che percorrevano la strada in piena notte a 106 km/h e 94 km/h, velocità quest’ultima a carico di neopatentato che vedrà raddoppiarsi la decurtazione dei punti sulla patente. Controlli sulla velocità anche in corso Milano, viale Galliano, sulla SP35, via Unità d'Italia, via Valpantena, via Vigasio, via Palazzina.

L’incremento dei verbali è il frutto della linea dura adottata dalla Polizia municipale per contrastare le due principali cause di incidente, l’utilizzo del cellulare alla guida e l’alta velocità, anche in vista del maxi esodo previsto in questi giorni e dei numerosi incidenti stradali verificatisi nelle ultime settimane.

Dal 1° luglio sono stati 1.014 i punti decurtati, di cui 259 sorpresi dal nuovo autovelox mobile in dotazione alla Polizia municipale, impiegata in pattuglie sia in borghese che in divisa, sia di giorno che di notte.

"La sicurezza stradale è un bene di tutti e va salvaguardata anche con azioni repressive, per ridurre le tragiche conseguenze di queste ultime settimane. I cittadini devono sapere che faremo di tutto per garantire maggiore attenzione dagli utenti della strada, anche e soprattutto per tutelare le categorie più deboli e ridurre i danni sociali. L’obiettivo per il mese di agosto è quello di diminuire le infrazioni più gravi e sanzionarne gli autori, anche grazie alla nuove tecnologie a disposizione della Polizia municipale”, commenta l’assessore alla Sicurezza Daniele Polato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia di multe in via Gardesane: un motociclista viaggiava a 135 km/h

VeronaSera è in caricamento