Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Roma / Via Bengasi

Contrasto a bivacchi e bar rumorosi, continua l'Estate Sicura di Verona

Circa una trentina di cittadini e ventuno veicoli controllati dalla polizia locale in poche ore, giovedì sera. Elevate alcune sanzioni

Circa una trentina di persone e ventuno veicoli sono stati controllati giovedì scorso, 19 agosto, dalla polizia locale di Verona in diverse zone della città. L'ennesimo intervento, che rientra nell'operazione "Estate Sicura", si è concentrato su alcune aree più sensibili, come i giardini e le piazze di quartiere, oltre che sui cosiddetti "bar fracassoni", fenomeno molto sentito dai residenti nel periodo estivo.

Sei giovani sono stati identificati nel parco La Fratellanza a San Massimo. Erano stati segnalati dai cittadini per disturbo alla quiete pubblica. La stessa segnalazione è stata fatta per Via Ca' di Mazzè, in zona Palazzina, dove sono state identificate cinque persone e controllati due autobus Atv. Controlli anche al Parco San Giacomo e al vicino parcheggio di Via Bengasi, dove sono state identificate tre persone e controllati due veicoli in Piazzale XXV Aprile e al Tempio Votivo.
Contrasto alla prostituzione in zona Stadio, Piazzale Guardini, Strada Statale 11, Via Pasteur, Via Torricelli e in tutta la Zai storica.
Sul fronte viabilità, le verifiche si sono concentrate in zona Lungadige Matteotti e Ponte Garibaldi, dove sono stati sanzionati nove veicoli per divieto di sosta. Controlli anche in Lungadige San Giorgio, Via Seghe S. Tomaso, Santa Maria in Organo, Torre Pentagona, Piazza Simoni, Vicolo Ostie, Largo Divisione Pasubio, Piazza Cittadella, Castel S. Pietro e relativo parco, Via Macello. Sanzionato un ciclista in tra Via Pallone e Via del Fante.
Diversi i locali ed esercizi pubblici controllati per il rispetto del regolamento sul rumore e le verifiche contro i bivacchi. In Via Faccio sono stati individuati dei questuanti ed è stato disposto un daspo urbano.

«L'operazione Estate Sicura prosegue senza sosta e interessa tutto il territorio comunale, nessuna zona esclusa - ha commentato l'assessore alla sicurezza Marco Padovani - Massima attenzione, in questo periodo estivo, ai fenomeni degli schiamazzi e dei bar fracassoni, situazioni di fastidio alla cittadinanza e che sono proprio i residenti a segnalarci con richiesta di intervenire. Ringrazio gli agenti per il lavoro che svolgono su più fronti, dalla sicurezza alla viabilità, per dare risposte concrete ai cittadini».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrasto a bivacchi e bar rumorosi, continua l'Estate Sicura di Verona

VeronaSera è in caricamento