Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Bardolino / Via Monte Noal e Pigno

Scoperti con le telecamere mentre abbandonano rifiuti a Bardolino: scattano le maxi multe

Due persone sono state sanzionate dalla polizia locale del Comune gardesano grazie all'efficiente funzionamento delle "fototrappole mobili". Il sindaco Bertasi: «Abbandonare i rifiuti anziché conferirli correttamente è un gesto incivile e intollerabile»

"Furbetti dei rifiuti" nel mirino della polizia locale di Bardolino. In base a quanto è stato riferito, nei giorni scorsi grazie a due fototrappole gli agenti hanno comminato due multe salate, da 600 euro ciascuna, ad altrettante persone che avrebbero abbandonato dei rifiuti ingombranti in prossimità dei cassonetti. Gli occhi elettronici hanno colto il gesto incivile, oltre che illegale, in via Monte Noal e Pigno e in via Paerno, a Bardolino.

«La fototrappola ha immortalato il momento dello scarico: nel primo caso si vede scaricare numerosi sacchetti di immondizie da un furgone, intestato a un veronese residente in provincia - spiega Francesco De Santis, da fine aprile nuovo comandante della polizia locale di Bardolino -. Nel secondo caso, una coppia preleva da un furgone a noleggio con targa straniera del materiale non pericoloso, come pezzi di legno, sacchi di immondizie e pezzi di rete, abbandonandolo per strada». Un gesto che, grazie alla lettura delle targhe, costerà caro a chi l'ha compiuto: «Abbiamo già provveduto a inviare la sanzione da 600 euro a entrambi i trasgressori ai sensi della normativa vigente», aggiunge il comandante De Santis.

Il comandante della polizia locale di Bardolino Francesco De Santis e il sindaco Daniele Bertasi : foto ufficio stampa Comune di Bardolino

Dall’anno scorso il Comune di Bardolino ha infatti a disposizione due fototrappole mobili per monitorare le isole ecologiche sparse sul territorio, talvolta utilizzate per abbandonare rifiuti ingombranti, com’è successo di recente, o usate impropriamente da non residenti di passaggio sul territorio comunale. «Abbandonare i rifiuti anziché conferirli correttamente è un gesto incivile e intollerabile, che sarà oggetto di controlli serrati e di sanzioni: chi non rispetta le regole è avvisato - sottolinea Daniele Bertasi, nuovo sindaco di Bardolino appena eletto –. Salvaguardare l’ambiente e il decoro, mantenendo il paese più pulito, è nelle nostre priorità. Per questo acquisteremo delle ulteriori fototrappole, ancora più efficaci, per colpire i trasgressori, alcuni dei quali arrivano da fuori paese. Anche su questo fronte vogliamo imprimere da subito un cambio di passo».

Sempre sul tema della videosorveglianza, il Comune di Bardolino ha fatto sapere di avere in programma il rinnovo delle telecamere esistenti e di estendere la loro presenza sul territorio comunale, potenziando il monitoraggio con un nuovo sistema di lettura targhe, collegato anche alla stazione dei carabinieri. Proprio in tal senso, di recente, è stato modificato il Programma triennale dei lavori pubblici, integrandolo con un intervento che avrà un costo di 450.000 euro. In base a quanto è stato spiegato, verranno installate 139 telecamere, sia nuove che in sostituzione a quelle già esistenti, collegate in rete tramite la fibra. A giorni dovrebbe essere aperto il bando di gara per l’assegnazione dei lavori.

«Ringraziamo gli agenti della polizia locale - ha detto in conclusione il sindaco Bertasi - per il loro puntuale lavoro di sorveglianza del territorio e il coordinamento del nuovo comandante dott. Francesco De Santis, che nei giorni scorsi li ha portati a compiere anche un importante arresto, rintracciando una persona di nazionalità polacca fermata dalla pattuglia, in stato di alterazione psichica, identificata tramite fotosegnalamento presso la questura di Verona e con a carico una nota di ricerca con denuncia di scomparsa del 31/05/2024 da parte dei familiari residenti in Polonia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti con le telecamere mentre abbandonano rifiuti a Bardolino: scattano le maxi multe
VeronaSera è in caricamento