Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Mazzini

Verona. Multato, fa ricorso: "Trasportavo papà disabile". Ma il genitore era morto un mese prima

Scoperta la bugia, è stato denunciato per truffa ai danni del Comune di Verona, l'automobilista romano multato per accesso abusivo in Ztl. La scusa non ha retto e la Municipale ha raddoppiato la sanzione

Il genitore dell’uomo era morto da un mese, ma l’automobilista romano, multato in marzo per aver attraversato senza permesso la Ztl di Verona, ha usato questa scusante a sostegno del ricorso per farsi annullare la sanzione. Sfortunatamente per lui, non è riuscito a farla franca perché la polizia Municipale ha scoperto la bugia, come riportato dal Corriere del Veneto. Così i vigili hanno inoltrato una informativa all’autorità giudiziaria per falsità materiale, falsa attestazione a pubblico ufficiale e truffa ai danni del Comune scaligero.
Il ricorso, presentato via raccomandata subito dopo aver ricevuto la notifica di contravvenzione, è stato respinto e al furbetto è stato raddoppiato l’importo della sanzione per accesso abusivo alla Ztl, raggiungendo quasi i 200 euro. Un semplice accertamento alla banca-dati dell’Agenzia delle Entrate da parte dell’ufficio Contravvenzioni è stato sufficiente per accertare che il disabile era deceduto esattamente un mese prima dell’accesso abusivo alla ztl.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona. Multato, fa ricorso: "Trasportavo papà disabile". Ma il genitore era morto un mese prima

VeronaSera è in caricamento