Evoluzioni acrobatiche con la moto d'acqua sul Garda, ma senza patente: multa salata

Sanzione elevatissima per un giovane turista olandese in vacanza sul lago di Garda

Squadra Acque Interne della Polizia di Stato

Oltre a una lunga serie di interventi di soccorso, il personale della Squadra Acque Interne della Polizia di Stato di stanza a Peschiera del Garda ha intensificato la vigilanza con le motovedette e le moto d’acqua in dotazione, sia nel basso lago di Garda che nella parte settentrionale, soprattutto in un’ottica di prevenzione e contenimento dei comportamenti illeciti. Nello specifico, in questi ultimi quindici giorni di intensa attività, sono stati contestati ben 25 verbali di contravvenzione, sia a cittadini italiani che stranieri, per violazioni del Codice della nautica da diporto e delle normative locali che disciplinano la navigazione sul lago di Garda.

In particolar modo, secondo quanto riferisce la questura scaligera, ad un ragazzo olandese che sarebbe stato intento ad effettuare evoluzioni con la moto d’acqua è stata contestata la guida senza patente e gli è stata comminata una sanzione pari a 3.672 euro. La medesima somma è stata, altresì, contestata anche ad una società tedesca che effettuava attività commerciale di locazione/noleggio senza titolo. È stata inoltre prestata assistenza in occasione di varie manifestazioni di regate veliche, soprattutto nell’alto lago, tra le quali meritano sicuramente un cenno il “54° Trofeo Gorla” che ha coinvolto circa 100 diverse unità con relativi equipaggi e i Campionati italiani di “Optimist”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Considerata la violenza con la quale si sono scatenati questi fortunali, e visti soprattutto gli ingenti danni che hanno causato a barche rinvenute su spiagge o addirittura affondate, oltre che a cantieri nautici, la Polizia di Stato suggerisce a tutti i diportisti, ai titolari dei porti turistici e alle società che effettuano locazione o noleggio di unità da diporto, di informarsi preventivamente sulle condizioni meteo e di non uscire assolutamente qualora le stesse siano tali da mettere in pericolo o addirittura a rischio la vita e l’incolumità delle persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento