Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Mozzecane / Via dell'Industria

Mozzecane, protesta al magazzino Rossetto. Operaio investito da un furgone

La manifestazione era stata organizzata da Adl-Cobas. Per il sindacato, l'investimento è stato volontario, ma l'uomo alla guida del veicolo smentisce. Sul caso indagano i carabinieri

"Gravissimo fatto al magazzino Rossetto", hanno scritto ieri, 26 aprile, su Facebook i sindacalisti di Adl-Cobas. Un fatto da cui potrebbe scaturire una denuncia per lesioni colpose e su cui stanno indagando i carabinieri. "Un furgone - hanno raccontato da Adl-Cobas - ha tentato di forzare il nostro blocco pacifico e un lavoratore è finito a terra con una sospetta frattura scomposta alla spalla".

Il fatto è avvenuto all'esterno del centro logistico del gruppo Rossetto a Mozzecane, dove il sindacato di base aveva organizzato una manifestazione dei lavoratori della cooperativa a cui Rossetto non ha rinnovato il contratto, facendogli quindi perdere il lavoro. I lavoratori della cooperativa sono circa una ventina, ma alla protesta hanno partecipato anche altri operai che hanno voluto così dimostrare la loro solidarietà. Era circa 150 i partecipanti al picchetto che bloccava gli ingressi e le uscite del centro logistico. Un furgone avrebbe comunque cercato di passare, investendo un operaio pachistano, che è stato subito soccorso e trasportato all'ospedale di Bussolengo. Le sue lesioni sono guaribili in un paio di settimane.

Per l'Adl-Cobas si è trattato di un investimento volontario da parte dell'uomo alla guida del furgone, che invece smentisce e dice che sarebbe stato l'operaio ad andare contro il veicolo. Per capire effettivamente come si è sviluppato il tutto, i carabinieri stanno visionando anche le immagini delle telecamere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozzecane, protesta al magazzino Rossetto. Operaio investito da un furgone

VeronaSera è in caricamento