rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Borgo Trento / Piazzale Luigi Cadorna

Il Movimento Nonviolento trasforma piazzale Cadorna in piazzale dei Disertori

Il presidente del Movimento Nonviolento Mao Valpiana: "La nostra è una proposta per il sindaco. Non è una provocazione. È un atto di giustizia, seppur tardiva"

Domani è il 4 novembre, giornata celebrativa in Italia per festeggiare l'unità nazionale e le forze armate. La data scelta è quella in cui nel 1918 entrò in vigore l'armistizio che pose fine alla prima guerra mondiale, guerra vinta dall'Italia ma con un'enorme perdita di vite umane.

In questa occasione il Movimento Nonviolento ha organizzato una manifestazione pacifica oggi, 3 novembre, a Verona. Un gruppo di attivisti si è trovato in piazzale Cadorna e lo ha reintitolato piazzale dei Disertori.

Vogliamo ridare onore e dignità ai tanti soldati che furono mandati al massacro, fucilati, e sprezzantemente definiti vigliacchi disertori - scrive il presidente del Movimento Nonviolento Mao Valpiana - Erano invece la meglio gioventù che aveva ben capito che il nemico era alle spalle e cercavano di salvare la vita. Proponiamo al sindaco che il centralissimo piazzale Cadorna venga rinominato piazzale dei Disertori della prima guerra mondiale. Non è una provocazione. È un atto di giustizia, seppur tardiva.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Movimento Nonviolento trasforma piazzale Cadorna in piazzale dei Disertori

VeronaSera è in caricamento