rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Motor Bike Expo, i finanzieri scovano alcuni evasori

Le Fiamme Gialle hanno beccato 38 rivenditori che non rilasciavano lo scontrino fiscale ai clienti

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Verona hanno intensificato, nell’ultimo week-end, i controlli in città in occasione della manifestazione in programma che ha interessato il mondo delle due ruote.

Le attività di controllo svolte dai militari hanno permesso di scoprire 38 rivenditori che non rilasciavano lo scontrino fiscale ai clienti. Immediata la verbalizzazione delle violazioni riscontrate che, ricordiamo, prevedono una sanzione non inferiore a 516 euro ridotta a un terzo nel caso in cui la definizione del verbale mediante versamento avvenga entro 60 giorni dalla constatazione.


Il rischio per coloro che invece commettono tale violazione per quattro volte nell’arco di un quinquennio è la sospensione temporanea dell’attività da tre giorni ad un mese. Sono stati effettuati, inoltre, controlli anche nel settore della tutela dei marchi e brevetti a garanzia della concorrenza e del mercato; in questo caso i militari, girando fra gli stands hanno scoperto che erano in vendita, tra l’altro, prodotti che riproducevano illecitamente diversi marchi registrati. Tra i loghi, risultati contraffatti, molti appartenevano a note case automobilistiche altri raffiguravano personaggi famosi soprattutto tra i bambini. Le fiamme gialle hanno così sottoposto a sequestro più di 5500 articoli denunciando all’Autorità Giudiziaria il titolare dell’attività commerciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motor Bike Expo, i finanzieri scovano alcuni evasori

VeronaSera è in caricamento