rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca San Zeno di Montagna

Malore a due passi dal rifugio Fiori del Baldo, muore escursionista

Si chiamava Gianluca Pilon, aveva quasi 53 anni, ed è deceduto nel giorno dell'Epifania, mentre passeggiava in montagna con due amici

Si chiamava Gianluca Pilon il veronese che lunedì scorso, 6 gennaio, è deceduto per un malore durante un'escursione sul Baldo con due amici. L'uomo era prossimo ai 53 anni e il suo cuore si è fermato a pochi metri dal rifugio Fiori del Baldo. Sul posto erano presenti dei soccorritori che hanno dato l'allarme ed hanno provato a salvarlo, prima ancora che arrivasse l'elicottero del 118. Purtroppo, però, anche l'intervento degli operatori di Verona Emergenza non è riuscito ad evitare il peggio.

Il racconto di uno dei soccorritori è stato riportato da Paolo Mozzo su L'Arena. Gianluca Pilon avrebbe accusato un primo malessere durante l'escursione ed il tecnico del soccorso alpino lo ha visto. Il 52enne ha dichiarato di non aver avuto cardiopatie in passato e che probabilmente il malessere era dovuto ad un colpo di freddo. L'escursionista diceva di sentirsi meglio e di essere in grado di arrivare al rifugio, poco distante. Gianluca Pilon ha continuato così la sua camminata, ma dopo qualche metro si è accasciato a terra. A quel punto, l'operatore del soccorso alpino, che poco prima aveva parlato con lui, interviene di nuovo allertando anche il 118. Lì vicino c'erano anche due medici ed un infermiere, i primi che hanno tentato di rianimare l'escursionista. Tentativi continuati anche dopo, con l'arrivo in elicottero di altro personale. Tentativi che però non sono bastati per riattivare il battito vitale di Gianluca Pilon.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore a due passi dal rifugio Fiori del Baldo, muore escursionista

VeronaSera è in caricamento