Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Lutto per la politica veronese: morto nella notte l'ex assessore Graziano Rugiadi

Si è spento a 84 anni per un malore. A lui si deve la realizzazione del palazzetto dello Sport, oggi ribattezzato Agsm Forum

Foto dalla pagina FB Siatletica Verona

La politica veronese è in lutto per la morte di Graziano Rugiadi, avvenuta nella notte tra martedì e mercoledì a causa di un malore
Rugiadi aveva 84 anni ed era originario di Cotignola, Comune della provincia di Ravenna. È stato assessore allo Sport per due legislature consecutive, dal 1980 al 1990. Un decennio in cui ha raggiunto importanti risultati per lo sviluppo di tutte le discipline sportive, con un occhi di riguardo alle strutture e agli impianti destinati ad ospitarli. A lui si deve la realizzazione del palazzetto dello Sport, oggi ribattezzato Agsm Forum. Dopo l'impegno politico inoltre si dedicò ad attività di volontariato. 

«La città di Verona lo ricorderà sempre come un bravo amministratore - ha detto il sindaco Sboarina -, che interpretava il suo ruolo nella giusta maniera di missione al servizio degli altri. Da assessore ha saputo conquistare la fiducia e l’affetto dei cittadini grazie all’umanità che lo contraddistingueva. Non è un caso che proprio in quegli anni si sia rafforzato in modo significativo il binomio sport e sociale, promuovendo la pratica sportiva come strumento di aggregazione, inclusione e crescita personale.
A nome della città esprimo ai parenti il cordoglio per la scomparsa di Graziano Rugiadi. Ma voglio ricordarlo col sorriso, quello dei tantissimi veronesi che sicuramente lo hanno seguito anche nelle imitazioni che di lui faceva Roberto Puliero nei suoi indimenticabili tg satirici, proprio per la sua popolarità. Due grandi figure della storia cittadina che hanno fatto un pezzo di strada insieme, nel segno del rispetto».

Lo ha ricordato Federico Benini, capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale a Verona: «Spesso parliamo di quanto la nostra città sia immobile e ferma, di quanto sia priva di una visione. Ma non è sempre stato così. C’è stato un tempo in cui Verona esplodeva di idee, di progetti. In cui la nostra città voleva uscire dal suo concetto di periferia per diventare un punto di riferimento tra le grandi d’Italia. C’è stato un periodo in cui Verona si ridisegnava, in cui venivano realizzate le grandi opere. E uno dei protagonisti di quel cambiamento eri tu Graziano, che col tuo spirito vulcano, quando eri assessore allo Sport, sei riuscito a realizzare tra le le altre cose il Palazzetto dello Sport. Per me non solo un politico di riferimento, di quelli veri, che amano il territorio, ma un vero amico. Negli ultimi anni hai ridato vita ad un quartiere della città mettendo in piedi insieme a quel fenomeno di Giovanna, un’associazione per dare gioia e ristoro agli anziani, che hanno visto in te un punto di riferimento della loro comunità. Oggi Verona perde un grande politico. Io perdo un amico vero e maestro di come fare veramente politica. Ciao Graziano». 

Anche Mauro Bonato, capogruppo di Veronadomani, ha ricordato l'ex assessore: «Graziano Rugiadi è stato un autentico democristiano che ha sempre messo in primo piano il servizio ai cittadini di Verona. Graziano è stato un grande assessore allo sport, e per questo la città di Verona, avrà il dovere di ricordarlo dignitosamente». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto per la politica veronese: morto nella notte l'ex assessore Graziano Rugiadi

VeronaSera è in caricamento