rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Zai / Via Lussemburgo

Si è spento Gigi Bertolini, padre del Berfi's. Locale aperto per follia e diventato «il suo gioiello»

Simone Farina, direttore artistico del club di Via Lussemburgo: «In occasione del 48esimo compleanno del locale, abbiamo radunato i suoi amici di un tempo e insieme a Fiordaliso abbiamo cantato e ballato. E un giorno danzeremo ancora insieme»

Si chiama Berfi's Club perché unisce le prime lettere dei cognomi dei due fondatori: Benedetto Bertolini e Fernando Fiorio. E purtroppo uno dei padri del Berfi's si è spento. Benedetto Bertolini, detto Gigi, è riuscito a festeggiare i 48 anni del suo locale di Via Lussemburgo, nel dicembre scorso, prima di spirare, l'altra sera.

Dal 1978 in poi il Berfi's Club è stato un punto di riferimento della vita notturna di Verona. Un locale che mancava, come spiegato dallo stesso Bertolini durante l'ultimo compleanno del club. Per Gigi Bertolini e Fernando Fiorio fu una pazzia aprirlo e grazie a quella pazzia i cittadini di Verona e non solo hanno potuto vivere serate indimenticabili, con la compagnia di artisti di altissimo livello.

gigi bertolini-3

«Gigi mi ha insegnato tanto, mi ha indirizzato ed aiutato a fare questo mestiere - lo ricorda Simone Farina, direttore artistico del Berfi’s Club - Negli ultimi anni eravamo insieme tutto il giorno a condividere ogni strategia, ogni cosa per il meglio del Berfi's, il suo gioiello. Sono cresciuto con Gigi, con cui mi sono confrontato. È stato un grande condottiero, una persona speciale, un maestro. Mi hai fatto amare il Berfi’s come lo ha amato lui. A dicembre, in occasione del 48esimo compleanno, abbiamo radunato i suoi amici di un tempo e insieme a Fiordaliso abbiamo cantato e ballato. E un giorno danzeremo ancora insieme. Grazie Gigi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è spento Gigi Bertolini, padre del Berfi's. Locale aperto per follia e diventato «il suo gioiello»

VeronaSera è in caricamento