Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Lutto tra Verona e Vicenza per la scomparsa del ricercatore Fabio Bagante

Medico chirurgo vicentino dell'Aoui, è deceduto a soli 37 anni a causa di una malattia. Da poco aveva vinto la Kenneth Warren Fellowship per uno studio sull'intelligenza artificiale come guida nei tumori epato-bilio-pancreatici

Ieri pomeriggio, 16 agosto, nella chiesa parrocchiale dell'Immacolata di Lourdes in Viale Anconetta, a Vicenza, si sono celebrati i funerali di Fabio Bagante, medico chirurgo dell'Aoui di Verona (Azienda ospedaliera universitaria integrata), deceduto a soli 37 anni a causa di una malattia. La perdita era stata annunciata «con il cuore infranto e l'anima straziata» dal padre Maurizio, dalla madre Luisa e dalle sorelle Anna con Federico e Francesca con Nadir.

Ricercatore dell'ateneo scaligero, come riportato da Vicenza Today, Bagante lavorava nella chirurgia generale ed epatobiliare di Verona, diretta da Aldo Scarpa.
Nei mesi scorsi, aveva vinto la Kenneth Warren Fellowship grazie al suo lavoro sull'intelligenza artificiale come guida nei tumori epato-bilio-pancreatici. Nel suo studio, pubblicato nell'European Journal of Cancer, Bagante sottolineò come l'utilizzo dell'intelligenza artificiale nell'ambito dei tumori epato-bilio-pancreatici potrebbe portare ad una più accurata stadiazione prognostica dei pazienti e alla precisa identificazione di bersagli terapeutici.

«In ricordo di Fabio - hanno scritto i famigliari sui social network - riportiamo i riferimenti della Fondazione Giovanni Celeghin, specializzata nella raccolta fondi per la ricerca scientifica sui tumori cerebrali. La famiglia Bagante ringrazia anticipatamente tutti coloro che volessero aderire».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto tra Verona e Vicenza per la scomparsa del ricercatore Fabio Bagante

VeronaSera è in caricamento