menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri presenti sul poso

I carabinieri presenti sul poso

Uomo trovato dalla compagna morto in cantina a Ca' di David: disposta l'autopsia

Si tratta di un signore di 54 anni che di professione faceva l'operaio

Nella mattinata odierna, mercoledì 6 gennaio, a Cà di David in via Belfiore i militari della locale stazione dei carabinieri sono intervenuti poiché, poco prima, era stato rinvenuto dalla sua compagna il cadavere di un 54enne, le cui iniziali sono V.C., di nazionalità romena. L'uomo pare fosse residente da tempo nel quartiere veronese insieme alla donna di origini moldave. Il corpo, secondo quanto riportato dai carabinieri, sarebbe stato scoperto proprio da quest’ultima che, rincasata questa mattina dal lavoro di badante che svolge presso un’altra famiglia, non avrebbe trovato il compagno in casa, scoprendolo invece poi adagiato in cantina privo di vita.

Dai primi accertamenti svolti dal personale del Nucleo Investigativo e della Sezione Operativa della Compagnia di Verona, l’evento non sembrerebbe essere riconducibile alla responsabilità di terzi, così come confermato anche dall’esame del medico legale intervento sul posto. Il pm di turno, la Dr.ssa Valeria Ardito, tuttavia, dopo un primo sopralluogo ha ugualmente disposto l’autopsia per accertare le esatte cause del decesso.

Il luogo del ritrovamento è stato sottoposto a sequestro per i successivi rilievi da parte della Squadra Investigazioni Scientifiche del Nucleo Investigativo all’esito dell’esame autoptico. L’uomo era regolarmente residente in Italia da tempo e svolgeva la professione di operaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Veneto in area "rosso scuro" per l'Europa. Zaia: «Dati fuorvianti»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento