Muore a distanza di tre giorni dalla fatale caduta in Valsorda con figlia e nipotina

La vittima è un anziano professore molto stimato nella frazione di Molina a Fumane

La zona di Malga Biancari in Valsorda

Una caduta che si è poi tragicamente rivelata fatale quella occorsa al professor Antonio Sartori, persona conosciuta e stimata da molti nella piccola frazione di Molina a Fumane. Era il pomeriggio di domenica 20 settembre quando l'uomo 77 enne si trovava in Valsorda con la figlia e la propria nipotina di soli 4 anni. L'incidente, in base a quanto riportato dai soccorritori, era avvenuto durante la discesa da Malga Biancari verso il ponte tibetano. Il nonno stava tenendo per mano la piccola nipotina, quando all'improvviso era inciampato sul sentiero in mezzo al bosco ed era ruzzolato per una decina di metri nella scarpata, riportando così diverse escoriazioni ed alcuni tagli sulla testa.

Colta dallo spavento, nel tentativo di raggiungere la bimba che si era fermata pochi metri sotto il ciglio e fortunatamente senza alcuna conseguenza, la madre 40 enne si era lanciata verso la figlia e, anche lei, mettendo male un piede, si era procurata una sospetta frattura alla caviglia. Sul posto si era quindi portata una squadra che ha subito raggiunto l'anziano, il quale avrebbe lamentato anche dolori al collo e si sarebbe presentato ai soccorritori "poco lucido". Gli operatori del Soccorso alpino hanno poi spiegato di averlo stabilizzato, caricato in barella e spostato in un punto agevole per il recupero, operazione poi definitivamente compiuta dall'equipe medica e dal tecnico di elisoccorso di Trento emergenza, sopraggiunto nel frattempo.

Mentre il personale medico si prendeva cura dell'uomo, i soccorritori si erano spostati dalla donna, prestandole le prime cure e trasportandola vicino al padre. Entrambi sono poi stati imbarcati utilizzando un verricello. Nel contempo, perché la bambina non si spaventasse, uno dei soccorritori l'aveva portata a spalla fino a Malga Biancari, dove l'elicottero era passato a prenderla prima di volare all'ospedale di Negrar. Una volta concluse le operazioni di soccorso, di queste ore è la triste notizia riportata dal quotidiano L'Arena che, a causa di alcune complicanze intervenute in seguito alla rovinosa caduta in Valsorda, per il professore 77 enne è sopraggiunta la morte, a distanza di tre giorni dall'episodio della caduta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento