Cronaca Negrar / Via Don A. Sempreboni, 6

Infermiera morta a 55 anni, l'ospedale di Negrar: «Nessuna correlazione col vaccino»

Preso di mira da gruppi no vax, l'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar chiarisce: «Non esiste elemento che possa correlare la morte alla somministrazione del vaccino»

L'Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar esclude qualsiasi correlazione tra il decesso di una propria dipendente, una infermiera 55enne, e il vaccino a cui la donna si era sottoposta. Lo riferisce l'Ansa che riporta alcune dichiarazioni attribuite alla direzione dell'ospedale scaligero: «In merito al decesso della nostra dipendente - scrive la direzione del nosocomio veronese - ad oggi non esiste nessun elemento che possa correlare la morte alla somministrazione del vaccino. A stabilire la causa del decesso sarà l'autopsia».

L'ospedale, inoltre, ribadisce la totale infondatezza delle accuse lanciate sui social da gruppi No-vax (al momento la pagina Facebook dell'ospedale di Negrar risulta "non disponibile") per la morte della donna di 55 anni, avvenuta improvvisamente alcuni giorni dopo essersi sottoposta alla vaccinazione anti-Covid.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiera morta a 55 anni, l'ospedale di Negrar: «Nessuna correlazione col vaccino»

VeronaSera è in caricamento