Cronaca Via San Nazaro

Morde la mano di un agente che voleva sedare la lite: 33enne in carcere

I cittadini avevano segnalato il litigio in via San Nazaro, nel quartiere di Veronetta, così gli uomini delle Volanti si sono diretti sul posto, individuando subito i due litiganti

La Volante della Polizia in via San Nazaro, a Verona

Minacce, lesioni e violenza finalizzate alla resistenza a pubblico ufficiale. Sono le accuse che, nel pomeriggio di lunedì, hanno portato all'arresto di A.A., 33enne originario del Ghana, da parte degli agenti delle Volanti della Questura di Verona. 

In seguito alle segnalazioni giunte da alcuni cittadini, l'uomo è stato fermato in via San Nazaro, mentre era intento a litigare con un altro cittadino straniero, anch'esso di 33 anni ed in regola con la normativa sul soggiorno in Italia. Lo straniero si sarebbe mostrato aggressivo non solo nei confronti del suo antagonista, ma anche nei confronti degli operatori, arrivando a mordere la mano di uno di loro che si era avvicinato nel tentativo di bloccare la lite e di riportare l’uomo alla calma.

A.A., irregolare sul territorio, gravato da numerosi precedenti per spaccio di stupefacenti e reati contro il patrimonio, è stato dunque arrestato e martedì mattina è comparso davanti al giudice che, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto la custodia cautelare in carcere e rinviato l’udienza.
L’agente di polizia ferito, trasportato presso l’ospedale di borgo Trento, dopo le cure gli accertamenti sanitari, è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morde la mano di un agente che voleva sedare la lite: 33enne in carcere

VeronaSera è in caricamento