Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca San Bonifacio / Piazza Costituzione

Guida ubriaco e con patente sospesa, morde carabiniere per non farsi controllare

Un cinquantenne è stato arrestato dai carabinieri di San Bonifacio per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e denunciato per le violazioni al codice della strada. La sua patente ora sarà revocata

Nella tarda serata di venerdì scorso, 23 luglio, i carabinieri di San Bonifacio hanno arrestato un cinquantenne italiano per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

È stata una telefonata al 112 ad attivare una pattuglia dei carabinieri sambonifacesi. In Piazza Costituzione, un uomo in evidente stato di ebrezza con molte difficoltà si era posto alla guida della sua auto ed era stato chiesto ai militari di intervenire.
I carabinieri hanno immediatamente rintracciato il veicolo, dal quale il 50enne è sceso agitandosi e gridando senza alcun motivo. Alla richiesta da parte dei militari di fornire le proprie generalità, l'uomo si è rifiutato e ha tentato di allontanarsi. E una volta raggiunto, per non farsi controllare, ha morso un carabiniere al braccio ed ha tentato di mordere anche gli altri operatori. Alla fine, il soggetto è stato immobilizzato e arrestato.
Il 50enne ha rifiutato l'aiuto dei sanitari intervenuti sul posto ed anche di sottoporsi all'esame alcolimetrico, venendo così denunciato per le violazioni al codice della strada. È stato inoltre accertato che l'uomo non avrebbe potuto guidare anche perché la sua patente era stata sospesa. Patente che ora gli verrà revocata.

Ieri mattina, al termine dell'udienza nel tribunale di Verona, l'arresto dei carabinieri è stato convalidato. Sono stati concessi i termini a difesa ed è stata disposta la liberazione del cinquantenne in attesa del processo che avrà luogo il prossimo ottobre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida ubriaco e con patente sospesa, morde carabiniere per non farsi controllare

VeronaSera è in caricamento