rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Dal mare alla montagna veronese: insulti a Carola e croci celtiche sui cartelli

«Se hai un minimo di dignità ti invito a prendere straccio e solvente e pulire il segno della tua inciviltà», questo l'appello pubblico rivolto all'autore dell'atto vandalico da chi l'ha denunciato

Croci celtiche ed insulti espliciti sono apparsi sui cartelli direzionali apposti lungo i sentieri del Carega, fra il monte Zevola e il monte Terrazzo. La destinataria degli "apprezzamenti" è una certa «Carola», il che non può evidentemente che far pensare alla Carola Rackete, comandante della Sea Watch già pesantemente insultata a viva voce nel corso del suo sbarco al porto di Lampedusa.

Insulti e croci celtiche sui cartelli dei sentieri del monte Carega

ph - Rifugio Bertagnoli

La segnalazione è giunta nelle scorse ore da parte del Rifugio Bertagnoli che ha voluto porre in evidenza il gesto di inciviltà per denunciarlo pubblicamente. «Scrivo questo post a nome del responsabile sentieri del Cai di Arzignano. - si legge nella nota del Rifugio Bertagnoli - Assodato che ogni individuo umano ha un proprio pensiero ed opinione, semmai è da discutere il modo di esprimerlo. "Individuo" che hai imbrattato le tabelle segnaletiche del Cai, ti sembra sia il posto per esprimere il tuo pensiero? Vergognati. Se hai un minimo di dignità ti invito a prendere straccio e solvente e pulire il segno della tua inciviltà».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal mare alla montagna veronese: insulti a Carola e croci celtiche sui cartelli

VeronaSera è in caricamento