Montagne russe e realtà virtuale. Gardaland lancia la novità per il 2017

La nuova tecnologia sarà applica ad una delle più apprezzate attrazioni del parco, amplificando così un'esperienza fisica già intensa, immergendo il visitatore in una realtà parallela

La stagione 2016 non è ancora conclusa e Gardaland già annuncia, per il 2017, una grande novità: la Realtà Virtuale applicata alla più leggendaria Montagna Russa del Parco.

Il parco divertimenti veronese ha in serbo, per la stagione 2017, l’innovativo progetto che rivoluzionerà l’esperienza sulla montagna russa di Gardaland, apprezzata per il doppio giro della morte, il doppio avvitamento e la velocissima elica finale. Il viaggio mozzafiato ad alta velocità, le vertiginose discese, gli avvitamenti laterali e il suo doppio loop non saranno mai più gli stessi.

Grazie agli appositi visori, la VR, applicata all'attrazione, immergerà il temerario passeggero in una realtà parallela: un mondo avventuroso e inatteso dove sarà possibile vivere, in prima persona, un’esperienza unica e memorabile, raggiungendo livelli adrenalinici mai provati prima.

La Realtà Virtuale amplificherà un’esperienza fisica già intensa, grazie all’avventura immersiva garantita dalla nuova tecnologia.
Rappresenta uno dei principali trend emergenti nel mondo dell’entertainment a livello mondiale e trova svariate applicazioni che vanno dai videogames al cinema. La sofisticata tecnologia alla base della Realtà Virtuale consente di condurre l’utente all’interno di mondi alternativi e lo catapulta altrove permettendogli di vivere - da un punto di vista “soggettivo” - avventure ed esperienze in realtà parallele estremamente coinvolgenti con un ruolo di indiscusso protagonista.

Solo all’interno di un Parco a Tema come Gardaland sarà possibile trovare l’innovativa combinazione tra Montagna Russa e Realtà Virtuale.

Il tema delle nuove frontiere dell’entertainment e la spinta ad offrire esperienze sempre più immersive all’interno dei Parchi Divertimento viene affrontato anche nell’ultima relazione annuale dell’International Association of Amusement Parks and Attractions (IAAPA).
Gardaland, applicando la Virtual Reality alla Montagna Russa del Parco dimostra così, ancora una volta, di saper cogliere le tendenze del momento e di saper mantenere, a pieno titolo, il proprio ruolo, a livello europeo, di primaria importanza nel settore.

La nuova esperienza potrà essere vissuta sin dall’apertura della stagione 2017.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

Torna su
VeronaSera è in caricamento