menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiata dal marito per anni, lo perdona e se lo riprende in casa

Pugni, sberle e umiliazioni, nel Villafranchese, alla moglie 53enne che lo faceva infuriare: denunciato e finito a processo, l'uomo è entrato in analisi e ha ammesso tutte le sue colpe

Umiliata, picchiata, insultata davanti alle figlie dal marito manesco e prepotente. Sono stati sette anni di incubo. Una vita matrimoniale spesa tra pianti e sofferenze nei dintorni di Villafranca. Bastava un nonnulla per mandare in escandescenze il capofamiglia: e così arrivavano sberle, pugni e soprusi di ogni tipo. Arrivava ad incolparla di tutto ciò che gli accadeva di male. L'anno scorso, a marzo, al culmine della furia, l'aveva buttata giù dal letto, tirata fino alle scale e l'aveva spinta di sotto. A causa della caduta la donna, 53 anni, riportò la rottura delle costole e un trauma cranico. Trenta giorni di prognosi, nei quali la donna si decise di rivolgersi ad un avvocato e denunciò il marito.

Non voleva più avere nulla a che fare con lui. Le cose però cambiano. Soprattutto se la moglie ha il coraggio di trascinarti in Tribunale. Lui, 55 anni, è entrato in analisi da uno psicologo. Non vuole più far del male alla moglie e alle figlie. Anche per questo le accuse contro di lui sono state alleggerite: l'uomo è stato condannato a un anno e due mesi di reclusione (pena sospesa) attraverso il patteggiamento con il pm Giulia Labia. Così, come segnala l'Arena, la moglie, 53 anni, se l'è ripreso in casa, l'uomo ha ammesso le sue colpe e tenta ancora di dimenticare quel brutto episodio sulle scale dello scorso anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento