menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bussolengo, vespaio di polemiche sulla futura dotazione dell'ospedale

I sindaci del distretto hanno proposto una modifica alle schede sanitarie, ma dal consiglio regionale Centro Destra Veneto e M5S chiedono che sia rifiutata dall'assessore Coletto

Vespaio di dichiarazioni politiche sul futuro dell'ospedale Orlandi di Bussolengo. Il sindaco Paola Boscaini, insieme agli altri primi cittadini del distretto, ha proposto una modifica alle schede sanitarie che vanno a definire i reparti e i posti letti previsti all'interno della struttura sanitaria. Una struttura che era stata definita "a due gambe", perché l'Orlandi di Bussolengo viene interpretato quasi come un polo unico insieme a quello rinascente (dopo l'incendio) del Magalini di Villafranca.

Rispetto alle schede approvate dalla Regione nel 2013, la proposta dei sindaci prevede meno reparti e più posti letto per Bussolengo e su questo sia la politica comunale che quella regionale si sta confrontando. Per il 22 novembre, il comitato cittadino in difesa dell'Orlandi ha convocato un incontro pubblico nel teatro parrocchiale. Inoltre, le forze di opposizione in consiglio comunale e un consigliere della maggioranza hanno protocollato la richiesta di convocare un consiglio comunale specifico sull'argomento.

In Regione, la consigliera PD Orietta Salemi ha criticato la formula del polo ospedaliero a due gambe e ha lodato l'azione del comitato dei sindaci che hanno avanzato una proposta di modifica per cominciare a ridefinire la pianificazione sanitaria nel territorio dell'Ovest veronese.

Contrario alla proposta dei sindaci il consigliere regionale del Centro Destra Veneto Andrea Bassi che ha attaccato Salemi.

Il progetto del polo a due gambe non è mai partito solo per un motivo - scrive Bassi - perché i lavori di rifacimento di Villafranca sono in ritardo di parecchi anni.

Bassi ritiene che se venissero approvate le modifiche votate dai sindaci, l'ospedale Orlandi sarà destinato alla chiusura.

E non verranno penalizzati solo i bussolenghesi ma anche tutti i cittadini dell'area che ha già visto la soppressione degli ospedali di Caprino e di Malcesine, conclude Bassi.

E anche il M5S chiede all'assessore regionale Luca Coletto di rigettare la proposta della conferenza dei sindaci perché "prevede lo smantellamento dell’Ospedale di Bussolengo - scrive il consigliere regionale Manuel Brusco - L'Orlandi non è l'ospedale della sola città di Bussolengo ma serve un'area ben più vasta che, se le modifiche andassero in porto, rimarrà fortemente penalizzata in termini di offerta sanitaria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento