menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gardaland (foto di repertorio)

Gardaland (foto di repertorio)

Minaccia terroristica a Gardaland. Vigevani: "Colpa di un mitomane"

L'amministratore delegato del parco divertimenti ridimensiona il fatto avvenuto lo scorso luglio, quando un messaggio minaccioso è stato trovato appeso ad un'attrazione

Un brutto scherzo fatto da un mitomane. L'amministratore delegato di Gardaland Aldo Maria Vigevani a L'Arena ha descritto in questo modo l'episodio avvenuto lo scorso 17 luglio, quando su un'attrazione del parco divertimenti veronesi è stato trovato un biglietto minaccioso scritto in afgano.

Secondo il parco divertimenti il responsabile sarebbe già stato individuato, ma il quotidiano locale riporta che dalle forze dell'ordine non è arrivata nessuna conferma.

Gardaland mantiene elevato il livello di vigilanza attraverso la propria squadra aziendale emergenza - ha concluso Vigevani - che da sempre effettua controlli all'ingresso del Parco, all'interno e in tutte le aree ad esso attigue.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento