menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazza pugliese scomparsa riappare a Porta Nuova: "Mi hanno costretta a prostituirmi"

Riconosciuta dalla polfer scaligera in compagnia di uno straniero, la giovane ha raccontato di essere stata violentata e avviata alla prostituzione. A farlo sarebbe stata proprio la madre, quando lei era ancora minorenne

Una storia di violenze e abusi che parte dalla Puglia e arriva fino a Verona, e più precisamente alla stazione Porta Nuova, con alcune ombre ancora da chiarire. Tutto è iniziato dal sud Italia, in Puglia, dove una ragazza appena maggiorenne è sparita di casa, facendo partire immediatamente uno segnalazione da parte della madre alla polizia. Dopo giorni di ricerche in tutta la Penisola, sono stati proprio gli agenti della Polfer veronese a riconoscerla e a raccogliere la sua agghiacciante deposizione.

INCUBO CASALINGO - La giovane infatti avrebbe raccontato agli agenti che l'uomo che era con lei, un cittadino bulgaro, l'aveva dapprima obbligata ad avere con lui un rapporto sessuale e poi avviata alla prostituzione anche prima del compimento del diciottesimo anno d'età. Una volta raccolta la deposizione, alla ragazza è stato prospettato il rientro in Puglia, ma è stata lei a rifiutarsi sostenendo che in realtà sarebbe stata proprio la madre a indurla, quando era ancora minorenne, a concedersi in cambio di denaro.

ARRESTO E PROTEZIONE - Un racconto che andrà verificato, ma per quanto riguarda le accuse mosse all'uomo che l'accompagnava il sostituto procuratore di turno ne ha disposto l'arresto con la duplice accusa di violenza sessuale su minore e sfruttamento della prostituzione minorile. L'uomo, in attesa che venga celebrata l'udienza di convalida davanti al gip, è stato accompagnato in carcere. La giovane invece, che non ha intenzione di tornare a casa, è stata affidata ad un'associazione che ospita donne in difficoltà e al momento resta in una struttura protetta. Non è escluso comunque che la competenza territoriale possa spostarsi in Puglia, laddove sarebbe iniziato il favoreggiamento della prostituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento