rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centro storico

Minorenne minacciato con un coltello e rapinato in centro a Verona: due giovani in manette

Il reato si è consumato nel mese di novembre. Le indagini dei carabinieri della stazione di Verona principale avrebbero permesso di risalire ai presunti autori e di recuperare parte della refurtiva in casa di uno di questi

Sono accusati del reato di rapina aggravata ai danni di un minorenne, i due giovani maggiorenni destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip scaligero, su richiesta della Procura, ed eseguita nella giornata di venerdì 25 febbraio dai carabinieri della stazione di Verona Principale.

Il fatto si sarebbe verificato nel centro storico di Verona lo scorso novembre, quando i due aggressori avrebbero bloccato in pieno giorno la vittima mentre camminava da sola lungo una strada pubblica, per poi obbligarla a consegnare giubbotto e smartphone, sotto la minaccia di un coltello
Hanno preso il via da lì le articolate indagini dei militari, coordinari dalla Procura di Verona, che avrebbero permesso di individuare i colpevoli e di rinvenire parte della refurtiva presso l’abitazione di uno dei due. Nel corso delle perquisizioni domiciliari inoltre, uno degli indagati sarebbe stato trovato in possesso di un telefono cellulare, oggetto di altro furto denunciato.
Un quadro che ha quindi permesso al gip di emettere la misura di custodia cautelare in carcere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne minacciato con un coltello e rapinato in centro a Verona: due giovani in manette

VeronaSera è in caricamento