rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Scappata dalla comunità dopo l'arresto, 15enne si ripresenta in questura

La minore è accusata, insieme ad un'amica coetanea, della rapina ai danni di un giovane avvenuta in Via Roma. Il giudice l'aveva affidata a una struttura da cui è subito fuggita. Una fuga durata poco

È stata riaccompagnata in una comunità e il suo futuro potrebbe passare proprio da una di queste strutture oppure dall'istituto penale per minorenni di Treviso. È finita ieri sera, 6 maggio, la fuga della 15enne arrestata nei giorni scorsi a Verona.
La minore è accusata, insieme ad un'amica coetanea, di aver aggredito un ragazzo in Via Roma, rapinandolo e procurandogli lesioni. Convalidando l'arresto, il giudice del tribunale dei minori aveva deciso di dividere le due adolescenti, affidandole a due diverse comunità. Da una di queste, la 15enne era scappata e le forze dell'ordine si sono subito messe sulle sue tracce. È molto probabile che la sua fuga non sarebbe comunque durata molto e quindi la ragazzina ha deciso di presentarsi lei stessa in questura a Verona. La giovanissima imputata dovrà ora ripresentarsi di nuovo davanti a un giudice per scoprire dove dovrà trascorrere il suo prossimo futuro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappata dalla comunità dopo l'arresto, 15enne si ripresenta in questura

VeronaSera è in caricamento