menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Irregolari in Italia, scoperti in un'abitazione a Minerbe. Denunciato padrone di casa

Un sospetto via vai di persone ha fatto scattare un controllo da parte dei carabinieri. Sette militari sono entrati nella casa e hanno individuato e bloccato chi la stava occupando

Un sospetto via vai di persone in un'abitazione di Minerbe ha fatto scattare ieri, 12 giugno, un controllo da parte dei carabinieri. Alle 21, sette militari sono entrati nella casa e hanno individuato e bloccato chi la stava occupando. 

Gli occupanti, che vivevano in condizioni igienico sanitarie precarie, erano tutti di origine magrebina. Hanno raccontato di lavorare come braccianti agricoli attraverso una cooperativa gestita da connazionali e che avevano trovato rifugio in quella casa da qualche mese. Il proprietario dell'abitazione è un 53enne, anche lui magrebino, che chiedeva a sei suoi "inquilini" una sorta di "affitto" pari a 100 euro al mese a testa.

Il 53enne è stato denunciato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Su cinque occupanti, infatti, pendevano ordini di espulsione dal territorio italiano emessi dai questori di Cagliari, Catania e Siracusa, luoghi dove erano approdati clandestinamente. E sempre tra gli occupanti c'era un cittadino marocchino, iniziali E.A.A. e classe '87, senza fissa dimora, pregiudicato, irregolare in Italia, il quale era destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Modena, poiché doveva scontare una pena di un anno e tre mesi per spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo è stato quindi portanto nel carcere di Montorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento