rotate-mobile
Cronaca

Minaccia moglie e figlio, 25 denunce poi l'arresto

Luomo per 4 anni ha perseguitato la donna arrivando a bruciarne lauto

Arrestato dai carabinieri di Peschiera Tiziano Pozzo, 42 anni, di Castelnuovo del Garda, con l’accusa di aver perseguitato per 4 anni l’ex moglie. L’uomo, dopo la separazione nel 2005, secondo quanto accertato dagli investigatori, ha iniziato un’opera di stalking che ha dell’incredibile.

Oltre alla ex-moglie, alla quale avrebbe bruciato addirittura l’auto, è accusato di aver minacciato costantemente i parenti e gli avvocati della donna. Ma non solo, vittima delle intimidazioni dell’uomo anche il figlio minorenne, al quale Pozzo avrebbe dato fuoco al motorino.

Più volte denunciato dalla ex compagna e dai parenti di questa, ben 25 le notifiche complessive arrivate all’uomo, Pozzo era già stato arrestato nel 2007 e condannato a 6 mesi di arresti domiciliari. Scontata la pena, però, l’uomo aveva ricominciato la sua attività persecutoria.


Quindi l’arresto, al quale ha reagito con violenza, dopo il quale i carabinieri hanno condotto Pozzo al carcere di Montorio. Adesso rischia fino a 4 anni di reclusione. L’ex compagna ha detto di essere molto “preoccupata per l’incolumità mia, di mio figlio e dei miei parenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia moglie e figlio, 25 denunce poi l'arresto

VeronaSera è in caricamento