menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Minaccia di morte la ex e la figlia, 27enne allontanato

Minaccia di morte la ex e la figlia, 27enne allontanato

Minaccia di morte la ex e la figlia, 27enne allontanato

P.A non sopportava la fine della relazione. Picchiava la donna di fronte alla ragazza minorenne

L'incubo si protraeva da due anni. Da quando P.A., 27enne di origine campana, si era sentito dare il ben servito dalla donna con la quale conviveva. Un uomo violento, P.A., che, arrivato al culmine della violenza, a luglio 2009 aveva malmenato la propria compagna trascinandola a lungo per il pavimento di casa davanti agli occhi della figlia minorenne. Da quello scatto d'ira la donna, e madre, aveva deciso di dire basta. Quell'inferno doveva trovare fine. Purtroppo, però, P.A. non ha accettato la conclusione della relazione, continuando a molestare la ex minacciandola sia fisicamente, sia verbalmente e assumendo spesso comportamenti violenti.

La donna, per disperazione, si è rivolta ai carabinieri di San Martino Buon Albergo che, a conclusione di prolungate indagini durante le quali sono state ascoltate numerose testimonianze di persone che avevano assistito ai soprusi, hanno ricostruito il calvario dalla donna. La richiesta dell'emissione di un provvedimento restrittivo per l'aggressore è arrivata quasi automatica. Le minacce dell'uomo, infatti, si erano spinte oltre fino a promettere la morte della donna e delle persone che l'accompagnavano.

I militari dell'Arma hanno dimostrato prima alla procura della repubblica e poi al giudice per le indagini preliminari che l’uomo ormai aveva maturato la consapevolezza di poter fruire di una sorta di impunità e di non trovare ostacoli al suo comportamento. Era diventato pericoloso, consapevole che il suo obiettivo si trovava in una condizione di debolezza. Per questo il gip ha emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento all’abitazione e all’eventuale luogo di lavoro della donna, nonché all’abitazione dei genitori della vittima, vietando di comunicare con la donna in qualunque maniera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento