Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Infrange il divieto, prende un alloggio vicino alla ex e continua a minacciarla: 51enne in carcere

Già da mesi gli era stato imposto il divieto avvicinamento e di comunicare con l'ex moglie, ma il suo comportamento ha convinto l'Autorità giudiziaria a cambiare la misura cautelare e i carabinieri di Peschiera lo hanno così condotto nella casa circondariale di Vicenza

I carabinieri di Peschiera del Garda

Non solo non avrebbe rispettato il divieto di avvicinamento che gli era stato imposto, ma avrebbe anche preso un alloggio vicino alla nuova casa della ex, continuando a tormentarla. Così, nella notte del 23 maggio scorso, i carabinieri della stazione di Peschiera del Garda hanno tratto in arresto un 51enne residente a Castelnuovo, M.C., che è stato poi condotto in carcere. 

Un nuovo provvedimento restrittivo emesso in sostituzione del precedente che gli era stato notificato lo scorso mese di ottobre, in seguito alla denuncia della vittima per atti persecutori, sporta negli uffici della stazione di Peschiera. In quella circostanza la donna avrebbe riferito ai militari di aver sposato M.C. nel 2007 e che il loro rapporto si era incrinato nel momento in cui il marito aveva iniziato ad assumere droga e ad abusare di alcolici. La rottura è arrivata ad agosto, con la donna che ha deciso di separarsi dal compagno e di trasferirsi in un altro paese della provincia di Verona, ma da quel momento per lei sarebbero iniziati i problemi: il 51enne infatti non avrebbe accettato la fine della loro relazione, iniziando così a tempestarla di telefonate e messaggi, anche in orario notturno, arrivando a minacciarla di morte. 
Una situazione divenuta oramai insostenibile e che la vittima ha raccontanto agli operatori dell'Arma, i quali hanno attivato immediatamente la procedura "Codice Rosso", informando dell'accaduto l'Autorità giudiziaria la quale, valutati i primi accertamenti dei carabinieri, ha emesso il provvedimento cautelare di divieto di avvicinamento nei confronti di M.C..

Provvedimento che però non sarebbe stato rispettato dall'uomo, così come quello di comunicare con la ex, al punto che avrebbe preso dimora in una struttura ricettiva molto vicina alla nuova abitazione della donna, riprendendo inoltre a minacciarla di morte con telefonate e messaggi. 
Alla vittima non è rimasto che integrare la sua denuncia i carabinieri, i quali, raccolti tutti gli elementi necessari, hanno comunicato l'accaduto all'Autorità giudiziaria: viste le violazioni degli obblighi precedentemente imposti, la misura cautelare del divieto di avvicinamento è stata sostituita con la custodia in carcere. 
Concluse dunque le incombenze di rito, M.C. è stato condotto nella casa circondariale di Vicenza. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infrange il divieto, prende un alloggio vicino alla ex e continua a minacciarla: 51enne in carcere

VeronaSera è in caricamento