rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Minacce e aggressioni, albanese arrestato per stalking

Leonard Myftari, ventiduenne, non sopportava la fine di una storia con una ragazza dello Zambia

Non sopportava la fine della loro storia. Leonard Myftari, albanese di ventidue anni, da molto tempo perseguitava la propria ex ragazza, una giovane dello Zambia con regolare permesso di soggiorno, con continue molestie e aggressioni fisiche. Fino al punto di minacciarla ripetutamente di morte. "Ti voglio a pezzettini, ti ammazzo se non torni con me" ripeteva alla giovane donna. Il persecutore, dopo le ripetute denunce della ragazza, è stato arrestato il dieci dicembre per stalking dalla polfer di Milano e portato al carcere di San Vittore.

L'arrestato non si limitava solo a minacce telefoniche, ma si dedicava anche a pedinamenti e pestaggi. Per i calci e pugni ricevuti la malcapitata era costretta a vivere in uno stato d'ansia e di paura permanente, che l'hanno portata a cambiare le proprie abitudini. Andando a vivere in un'altra abitazione, cambiando utenza telefonica e facendosi sempre accompagnare dagli amici ogni volta che doveva uscire di casa. Una situazione insostenibile. Per una donna comunque integrata alla perfezione nella società.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e aggressioni, albanese arrestato per stalking

VeronaSera è in caricamento