Cronaca Oppeano / Piazza Giovanni Falcone

Tiro al bersaglio contro gattini domestici. A Vallese si diffonde il terrore

Non si capisce il motivo, forse per puro divertimento e banale crudeltà, ma nella frazione di Oppeano qualcuno si diletta a sparare impunemente ai gatti domestici delle famiglie residenti

A Vallese di Oppeano pare essersi aperta la stagione della caccia al gatto: nei giorni scorsi sono stati colpiti a fucilate due innocui gattini, uno dei quali ha perso la vita, mentro l'altro è rimasto irrimediabilmente cieco da un occhio. Un gesto di crudeltà spregevole che non ha mancato di destare scalpore, indignazione, ma anche timori negli animi degli abitanti della piccola frazione di Oppeano.

Come riferisce l'Arena, a raccontare l'accaduto è Camilla Pagani proprietaria di uno degli animaletti perseguitati: "Ho distribuito volantini in tutte le case per avvisare tutti i padroni di animali che purtroppo qualcuno spara ai nostri gatti. Bibi è tornato a casa con un occhio tumefatto e lo abbiamo portato dal veterinario pensando a un litigio con un altro gatto. Invece, dalla radiografia è emerso che era stato impallinato con due colpi di carabina all'occhio e a una zampa. Si è quindi deciso di fare l'intervento per consentire al veterinario di estrarre i proiettili che sono risultati essere quelli di una carabina. Non sappiano chi può essere stato, ma è la seconda volta che un nostro gatto viene preso a fucilate. Il mio gatto non andava mai oltre la nostra via. Al massimo sconfinava di pochi metri ma era sempre qui in zona. Non è accettabile che si spari a degli animali solo per gioco o perché danno fastidio. Adesso il mio Bibi dovrà vivere cieco ad un occhio nella speranza di non incappare ancora nel mirino di qualche scriteriato".

Molta la rabbia e altrettanta la preoccupazione che nella zona si vanno diffondendo, tra gli abitanti di via De Gasperi e di via Della Resurrezione, dove si sono registrati anche numerosi altri episodi simili nei giorni scorsi. La famiglia Pagani ha provveduto ad informare le autorità locali competenti su quanto sta avvenendo, e nel frattempo non si può che sperare che casi del genere non debbano ricapitare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiro al bersaglio contro gattini domestici. A Vallese si diffonde il terrore

VeronaSera è in caricamento