Per errore scambia messaggi osé con una 12enne: 70enne va a processo

Il trevigiano avrebbe sbagliato numero di telefono e dato il via ad una conversazione con una ragazzina residente del veronese. La madre di questa però ha scoperto la relazione virtuale e fatto partire la denuncia

Un 70enne trevigiano è finito a processo per adescamento di minore nei confronti di una 12enne residente nel veronese. 

L'episodio risale ad alcuni anni fa, quando l'uomo ha contattato erroneamente la minore, sbagliando il numero di telefono. Il 70enne si è dunque presentato in tribunale per la prima udienza, nel corso della quale il suo legale ha chiesto il patteggiamento della pena a meno di un anno. 

L'anziano infatti, pensando di avere a che fare con una donna, ha continuato a scambarsi messaggi, talvolta osé, con la ragazzina. I due, come riporta TrevisoToday, si sarebbero sentiti anche telefonicamente, senza mai arrivare a chiedere un incontro o l'invio di foto hot. Nonostante questo però, la relazione a distanza è stata scoperta dalla madre della giovane, quando ha deciso di controllare lo smartphone della figlia. 
Da lì è partita la denuncia, che ha portato gli inquirenti a perquisire anche l'abitazione del 70enne, dove non è stato trovato alcun materiale di carattere pedopornografico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Cosa (si può) fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 gennaio 2021

Torna su
VeronaSera è in caricamento