La veronese Dal Colle spa entra in Melegatti con una quota del 30%

Ufficiale l'ingresso dell'azienda dolciaria veronese Dal Colle in Melegatti. Verranno garantiti i livelli occupazionali e rinnovato il management

L'azienda dolciaria veronese Dal Colle spa entra ufficialmente a far parte del gruppo Melegatti con la sottoscrizione di una quota del 30% nella società veicolo del fondo maltese Abalone.

Ques'ultimo finanziando la campagna natalizia di Melegatti aveva già consentito il salvataggio dal fallimento dello storica azienda dei pandori. Lo ha annunciato oggi all'interno di una nota lo stesso fondo Abalone, anticipando inoltre alcune altre importanti novità nel management dell'azienda.

Per attuare al meglio la ristrutturazione avviata in Melegatti il 7 novembre scorso, è stato infatti nominato un nuovo procuratore generale, l'ingegner Sergio Perosa, per la prosecuzione delle attività e la predisposizione del piano di produzione in vista della Pasqua.

Il manager ha quindi spiegato che l'impegno nell'implementazione della campagna pasquale, «sarà volto a massimizzare l'efficienza della realtà produttiva e alla valorizzazione e conservazione dei livelli occupazionali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel nuovo staff, in qualità di chief restructuring officer, entrerà a far parte anche Carlo Gianani che si dovrà occupare in particolare della ristrutturazione aziendale dell'impianto Melegatti a San Giovanni Lupatoto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento