rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca San Giovanni Lupatoto / Via Monte Carega

Melegatti, programmato incontro in prefettura tra proprietà e sindacati

Il senatore veronese della Lega Nord Paolo Tosato commenta: "Le divergenze tra le famiglie proprietarie devono essere superate. Mettano da parte i dissidi e diano una svolta positiva a questa triste vicenda"

Quanto sarà stato risolutivo l'incontro di ieri, 6 novembre, per il futuro della Melegatti probabilmente lo si potrà scoprire domani mattina, 8 novembre, quando alle 9.30 si svolgerà in prefettura a Verona il terzo incontro del tavolo di concertazione tra la proprietà dell'azienda e i sindacati.

Oggi dunque è ancora un giorno di limbo per i lavoratori che ancora non hanno ricevuto i soldi degli stipendi arretrati e risposte alle loro preoccupazioni. Risposte che si sperava potessero arrivare già dopo l'incontro tra i soci proprietari della Melegatti del 30 ottobre, risoltosi in un nulla di fatto. La questione è stata rimandata alla riunione di ieri e domani in prefettura ci sarà il confronto con i sindacati, che hanno comunque ottenuto il permesso di continuare fino alla fine del mese il loro presidio permanente.

L'auspicio è che l'incontro in prefettura sia decisivo per la riapertura degli stabilimenti della Melegatti di San Giovanni Lupatoto e San Martino Buon Albergo, ancora chiusi. Auspicio espresso anche dal senatore veronese della Lega Nord Paolo Tosato.

Le divergenze tra le famiglie proprietarie della storica azienda veronese devono essere superate - ha scritto Tosato - Vi sono oltre 70 famiglie di dipendenti a tempo indeterminato che non percepiscono lo stipendio da agosto senza contare il gran numero di stagionali che sono legati a Melegatti da anni.  Ci sembra assurdo che un'azienda che lavora in un settore ancora sano che non conosce crisi di domanda, debba rischiare il fallimento. Serve un nuovo piano industriale ma soprattutto il senso di responsabilità della proprietà. La serenità e il futuro di molte famiglie dipende da loro. Mettano da parte i dissidi e diano una svolta positiva a questa triste vicenda. Sia l'azienda che i lavoratori meritano un'attenzione particolare da parte di tutte le istituzioni veronesi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melegatti, programmato incontro in prefettura tra proprietà e sindacati

VeronaSera è in caricamento