menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multa milionaria ad Agsm. PD: "Gestione delle partecipate non all'altezza"

Il gruppo consiliare democratico di Verona: "Carenza di professionalità e attenzione". E l'associazione Salute Verona è pronta ad una class action: "Perché la multa sia pagata da chi ha sbagliato e non dai cittadini"

La maximulta inflitta ad Agsm dall'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il servizio idrico agita non solo l'azienda, ma anche il Comune di Verona. Il sindaco Tosi ha annunciato ricorso insieme al presidente di Agsm Venturi, ma intanto il M5S ha mosso il primo attacco, parlando di malagestio e possibile danno erariale.

Di "una gestione complessiva delle partecipazioni comunali che non si è dimostrata all'altezza" parla invece il gruppo consiliare del PD di Verona, che spera in una riduzione della sanzione. "Non abbiamo mai nascosto le nostre critiche sui meccanismi di selezione dei consigli di amministrazione - scrive il PD locale - Con questa nuova botta il bilancio dei due mandati risulta davvero magro".

Il PD entra anche nel merito della questione sottolineando responsabilità giudicate anche di tipo politico. "Dai verbali acquisiti dall’Autorità - proseguono i consiglieri democratici - si evince chiaramente che i vertici del consiglio di amministrazione di Agsm fossero perfettamente consapevoli di essere a rischio sanzioni, ma non hanno mai provveduto a dare una sterzata netta. Al di là della gravità o meno degli addebiti che vengono mossi, appare chiaro che le operazioni dirette a separare le attività di vendita e distribuzione, così come previsto dalla legge, sono state svolte con una certa leggerezza se non addirittura con sufficienza, esponendo platealmente il fianco a questo tipo di contestazioni. Insomma, la carenza di professionalità e attenzione getta ancora ombre sulla gestione nostre partecipate".

Sull'argomento entra anche l'associazione Salute Verona che spera in un esito positivo dell'eventuale ricorso di Agsm. "In caso contrario - scrive Salute Verona - come associazione valuteremo se attivare una class action affinchè la multa sia pagata da chi ha sbagliato e non dai cittadini veronesi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento